28 novembre 2006

Pallone d'oro .


Il Pallone d’oro è rotondo. Con 171 voti – salva eventuale manipolazione di schede bianche denunciata da Enrico Deaglio – il Pallone d'oro è andato a Fabio Cannavaro, il calciatore simbolo della Juventus di Luciano Moggi, quella formidabile squadra affossata dalla voglia di gogna della solita Italietta e da una certa compiacenza della proprietà torinese.

Al secondo posto è arrivato un altro calciatore della Juventus, Gigi Buffon, campione del mondo insieme con Cannavaro e con il gruppo di allenatori e massaggiatori e calciatori scelti da Luciano Moggi (e Franco Carraro) per l'avventura tedesca degli azzurri. Al terzo posto è arrivato un’altra scoperta del Moggi juventino, Thierry Henry (anche se Carletto Ancelotti lo faceva giocare da terzino sinistro, ed era fortissimo lo stesso).

I mozzateste imbevuti della saggezza tipica da bar e gazzetta dello sport avrebbero voluto togliere la fascia di capitano a Cannavaro, arrestare Buffon per le scommesse, licenziare Marcello Lippi e ritirare la squadra che poi ha dominato i mondiali, malgrado Ciccio Totti.

Quest'anno è cambiato poco: la Juve continua a essere in testa, in qualsiasi campionato giochi, mentre gli sconfitti di sempre parlano ogni domenica di complotti e di decisioni arbitrali scandalosi. I più lamentosi ora non si lamentano, anche se ieri hanno ricevuto un paio di favori arbitrali e il solito regalo sotto forma di ammonizione preventiva a un avversario della prossi,a giornata.

Intanto, mi dicono, che ieri due calciatori della Juve da soli hanno battuto il Palermo. Ma è un dettaglio poco importante, in fondo questo è soltanto pre-campionato.

2 commenti:

Corsivo66 ha detto...

GRANDE BIAGIO ... SEI MITICO ... COME AL SOLITO ... E PERCIO' ...
NON PREOCCUPARTI ...
LA STORIA DI QUESTA ESTATE ... QUELLA VERA ... ANDRA' RISCRITTA ...

E LA CHIAMERANNO INTEROPOLI ...

Corsivo66

biagiolone ha detto...

Cià Denny.

Mi auguro, come del resto milioni di tifosi, che venga fatta GIUSTIZIA.

Cmq Complimenti sinceri a te.

Altro che Cannavo'.
Anzi , Quello sta ACCANNATO FORTE.